fbpx

Linguine zucchine e olive taggiasche

linguine-zucchine-olive-taggiasche_ricette_equilibrium_intelligent_food

Ingredienti per 4 persone

  • 350 g di linguine Equilibrium Food 
  • 200 g di zucchine
  • 100 g di olive taggiasche
  • 1 cipollotto 
  • 20 g di menta
  • Brodo vegetale
  • Olio extra vergine d’oliva Equilibrium 
  • Sale 
  • Pepe 
Per questa ricetta abbiamo utilizzato:

Linguine zucchine e olive taggiasche: come prepararle

  • Tritate il cipollotto e tagliate le zucchine a rondelle sottili;
  • Stufate il cipollotto per alcuni minuti con tre cucchiai di olio extra vergine di oliva a fiamma dolcissima;
  • Unite le zucchine e fate cuocere. Dopo cinque minuti aggiungete un pochino di brodo vegetale e portate a cottura (aggiungendo poco brodo ogni volta che il fondo di cottura dovesse asciugarsi troppo). Alla fine unite la menta tritata per profumare;
  • Cuocete le linguine al dente;
  • Scolate la pasta ed unitela al condimento preparato saltandola per 1 minuto a fuoco vivo ed unendo 1 mestolo di acqua di cottura della pasta;
  • Infine, fuori dal fuoco unite le olive tagliate a pezzetti.

Zucchine: caratteristiche & valori nutrizionali

Le zucchine sono i frutti della Cucurbita pepo, a cui appartengono anche la zucca, il cetriolo, il melone e l’anguria. Per sapore delicato e versatilità, sono presenti in tutte le cucine del mondo. Inoltre, grazie al basso potenziale allergizzante, sono i primi ortaggi introdotti nella dieta dei bambini.

Le zucchine sono un alimento poco calorico (100g apportano solo 20 kcal) dove troviamo un elevato contenuto di magnesio, potassio, ferro, vitamine A, C, acido folico e sostanze antiossidanti. Il ridottissimo contenuto di calorie rende infatti le zucchine particolarmente adatte nelle diete ipocaloriche. Sono povere di sale, rinfrescanti e facilmente digeribili. Si prestano a qualunque regime alimentare e contribuiscono ad aumentare l’apporto di acqua, potassio e fibre all’organismo. Le zucchine hanno inoltre ottime qualità diuretiche e detossificanti grazie al rapporto tra acqua, potassio e sodio. Praticamente prive di grassi, sono ricche di micronutrienti e fibra alimentare che conferiscono un buon potere saziante.

Il modo migliore per cuocerle è in tegame o al vapore. La cottura al forno non pregiudica le qualità benefiche; mentre con la lessatura, sali minerali e fibre vengono disciolte nell’acqua. Per mantenere queste caratteristiche è però indispensabile non eccedere con il condimento e preferire sempre l’olio extra vergine di oliva, meglio ancora se aggiunto a crudo a fine cottura. Cotte al vapore, al forno, saltate o servite crude solo con un filo d’olio e d’aceto, vengono considerate da tutti una verdura gustosa e dietetica. Ideale per primi piatti di pasta, contorni, riso, farro, minestroni, zuppe o insalate miste…

Olive taggiasche: caratteristiche & valori nutrizionali

Di piccole dimensioni e dalla forma leggermente allungata, l’oliva taggiasca, ha una consistenza carnosa e una buccia molto sottile. Quest’oliva ha un tasso di acidità molto basso, un elevato contenuto di lipidi e caratteristiche organolettiche uniche. L’alta concentrazione di acidi grassi monoinsaturi aiuta infatti a regolare il metabolismo del colesterolo mentre l’alto contenuto di sostanze antiossidanti come polifenoli e fitosteroli svolge un ruolo importante nel ridurre il colesterolo cattivo.

Nonostante le sue proprietà, le olive taggiasche sono però un alimento abbastanza calorico. In 100 grammi di prodotto troviamo infatti circa 353 Kcal ma a differenza di molti ingredienti, le taggiasche non perdono le loro proprietà con la cottura. In generale, associarle a piatti dal sapore delicato e non troppo robusto permette di esaltarne pienamente il gusto.

Aromatica e fruttata, ha un sapore inconfondibile che la rende perfetta per essere consumata sia da sola sia come ingrediente di antipasti, contorni e secondi piatti.

Menta: caratteristiche & valori nutrizionali

La menta in cucina può essere utilizzata in diverse forme e si presta a moltissime preparazioni naturali. Ideale per favorire la digestione e cura per i disturbi gastrointestinali, in ogni foglia troviamo mentolo, vitamina C, isovalerianato, limonene e altre sostanze di natura antibiotica, spesso utilizzate anche per medicinali omeopatici.

L‘infuso di menta ad esempio è una preparazione facile ed utile all’apparato digerente che allevia i dolori a stomaco ed ernia e facilita lo smaltimento dei cibi assunti durante i pasti. Il mentolo infatti è utile per la digestione e nello stimolare l’attività gastrica. Seppure possieda numerosi benefici ha però qualche controindicazione e se ne sconsiglia l’utilizzo in caso di cure omeopatiche intensive, patologie al fegato e reni.

Ovviamente, la menta trova un largo utilizzo in cucina. È ideale per condire verdure, insalate, sughi freschi, legumi, in macedonie e frullati. Viene adoperata per profumare piatti dolci e salati, o semplicemente per aromatizzante per il tè.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su