fbpx

Insalata di pasta con verdure grigliate

insalata-di-pasta_ricette_equilibrium_intelligent_food

Ingredienti per 4 persone

  • 350 g di penne Equilibrium Food
  • 150 g di zucchine
  • 150 g di melanzane
  • pomodorini ciliegino
  • olio extravergine di oliva Equilibrium Food
  • sale
  • pepe
Per questa ricetta abbiamo utilizzato:

Insalata di pasta con verdure grigliate: come prepararla

  • Tagliate le zucchine e le melanzane a fettine;
  • Aiutandovi con un pezzetto di carta assorbente oliate per bene una piastra antiaderente e grigliate le verdure;
  • Bollite la pasta in abbondante acqua salata a cui avrete aggiunto un cucchiaino di olio (servirà a non farla attaccare);
  • Scolate la pasta al dente e passatela sotto un getto di acqua fredda per bloccarne la cottura;
  • Condite la pasta con due cucchiai di olio, le verdure tagliate a pezzetti ed i pomodorini tagliati a spicchi. Servite!

Zucchine: caratteristiche & valori nutrizionali

Le zucchine sono i frutti della Cucurbita pepo, a cui appartengono anche la zucca, il cetriolo, il melone e l’anguria. Per sapore delicato e versatilità, sono presenti in tutte le cucine del mondo. Inoltre, grazie al basso potenziale allergizzante, sono i primi ortaggi introdotti nella dieta dei bambini.

Le zucchine sono un alimento poco calorico (100g apportano solo 20 kcal) dove troviamo un elevato contenuto di magnesio, potassio, ferro, vitamine A, C, acido folico e sostanze antiossidanti. Il ridottissimo contenuto di calorie rende infatti le zucchine particolarmente adatte nelle diete ipocaloriche. Sono povere di sale, rinfrescanti e facilmente digeribili. Si prestano a qualunque regime alimentare e contribuiscono ad aumentare l’apporto di acqua, potassio e fibre all’organismo. Le zucchine hanno inoltre ottime qualità diuretiche e detossificanti grazie al rapporto tra acqua, potassio e sodio. Praticamente prive di grassi, sono ricche di micronutrienti e fibra alimentare che conferiscono un buon potere saziante.

Il modo migliore per cuocerle è in tegame o al vapore. La cottura al forno non pregiudica le qualità benefiche; mentre con la lessatura, sali minerali e fibre vengono disciolte nell’acqua. Per mantenere queste caratteristiche è però indispensabile non eccedere con il condimento e preferire sempre l’olio extra vergine di oliva, meglio ancora se aggiunto a crudo a fine cottura. Cotte al vapore, al forno, saltate o servite crude solo con un filo d’olio e d’aceto, vengono considerate da tutti una verdura gustosa e dietetica. Ideale per primi piatti di pasta, contorni, riso, farro, minestroni, zuppe o insalate miste…

Melanzane: caratteristiche & valori nutrizionali

Le melanzane sono povere di calorie ma ad incidere sulla loro “pesantezza” è la modalità di cottura. La polpa infatti assorbe il condimento rendendola perfetta per piatti molto saporiti. La cottura alla griglia è quella più salutare per chi segue una dieta. La melanzana cruda apporta solamente 18 Kcal per 100 grammi: 92,7% di acqua, 2,6% di carboidrati, 2,6% di fibre e 2,1% di proteine e grassi. 

Attenzione invece alla concentrazione di solanina, una sostanza potenzialmente tossica contenuta anche in patate e pomodori. Questo elemento è presente in alte concentrazioni che vengono dimezzate durante la cottura. Se non volete rischiare mal di testa, sonnolenza o acidità vi consigliamo sempre di cuocerle e di non esagerare con le quantità.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Torna su