Ricette

Granola

granola_ricette_equilibrium_intelligent_food

Ingredienti per 6 porzioni

  • 300 g di fiocchi d’avena
  • 50 g di uva sultanina
  • 50 g di mirtilli rossi essiccati
  • 100 g di frutta secca mista (mandorle, noci, nocciole)
  • 1 cucchiaio di semi di papavero
  • 1 cucchiaio di semi di lino
  • 1 cucchiaio di cannella
  • 130 g di sciroppo d’acero
  • 60 g di zucchero di canna 
  • 100 ml di acqua 
Per questa ricetta abbiamo utilizzato:

Come preparare la granola

  • Mescolate insieme i fiocchi d’avena, i semi, la frutta secca e la cannella;
  • In una capiente padella fate sciogliere lo zucchero di canna con lo sciroppo d’acero e l’acqua a fuoco basso facendo attenzione a che non bruci;
  • Unite il mix preparato fuori dal fuoco e fate amalgamare per bene;
  • Traferite la granola su una teglia distribuendola per bene e cuocete per 20 minuti circa in forno a 160°;
  • Girate spesso la granola in cottura in maniera tale che di colori da tutti i lati e prestate attenzione a che non si bruci;
  • Un paio di minuti prima di tirarla fuori unite l’uva sultanina e i mirtilli rossi.

Semi di lino: caratteristiche & valori nutrizionali

I semi di lino sono molto conosciuti per l’alto contenuto di omega3, minerali e per la loro funzione emolliente e protettiva dell’intestino. L’alto contenuto di fosforo, rame, magnesio, manganese, proteine e lipidi fanno di questi semi uno dei più potenti alleati naturali per la salute. Questo alimento, grazie alla sua azione regolatoria sull’intestino, rientra infatti tra gli integratori alimentari contro la stitichezza. Inoltre, i semi di lino sono molto utili per combattere infiammazioni interne o a livello epidermico.

I semi di lino sono una fonte naturale di omega3 in natura. Poveri di colesterolo e di sodio, ma ricchi di acidi grassi, fibre e vitamine, sono particolarmente consigliati a coloro che seguono un’alimentazione vegetariana o vegana. L’assunzione regolare di omega3 è inoltre legata sia ad un miglioramento delle funzioni digestive, sia ad un accrescimento dei livelli di colesterolo HDL (colesterolo buono).

Per assicurarsi un buon apporto di omega3, i nutrizionisti consigliano di assumere almeno tre cucchiaini di semi di lino crudi al giorno. Un modo gustoso di integrarli alla propria dieta è di aggiungerli alle vostre insalate (meglio se interi) o nella preparazione di pane e prodotti da forno caserecci.

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin