fbpx

BLOG

Diete senza glutine: una scelta sana?

glutine

Dieta senza glutine: un po' di chiarezza

Di alimenti e diete senza glutine abbiamo sentito parlare parecchio negli ultimi anni. Il glutine, complesso proteico presente in alcuni cereali come frumento, segale, orzo, avena, farro, spelta e kamut sembrerebbe infatti la causa di molti disturbi legati all’alimentazione come la celiachia e altre malattie degenerative moderne. 

Il glutine però è anche il protagonista della dieta mediterranea: unanimemente riconosciuta per la sua validità nutrizionale e per la capacità di prevenire malattie cronico-degenerative. Quindi perché un elemento così importante della nostra dieta è stato associato a moltissime malattie degenerative moderne?

Intolleranza al Glutine e Celiachia

I cereali, poiché spesso associati alla Celiachia, hanno guadagnato una pessima reputazione. Tuttavia, celiachia e intolleranza al glutine sono due patologie diverse. La differenza fondamentale tra i due disturbi è questa: nelle persone affette da celiachia il glutine scatena una reazione autoimmune che attacca l’intestino e danneggia gravemente la mucosa intestinale; l’intolleranza al glutine, invece, si manifesta con dolori addominali, colon irritabile, affaticamento, mal di testa, ma non comporta gravi lesioni intestinali. Sebbene sia meno grave a livello di sintomi e conseguenze per il corpo, solo in Italia, l’intolleranza al glutine colpisce 3 milioni di persone.

Le ragioni di questo fenomeno vanno ricercate nel passato. Dagli anni ’60 e ’70 infatti, dopo le manipolazioni artificiali per favorire la resa dei raccolti, il glutine contenuto nei prodotti a base di grano non è più biocompatibile con il nostro organismo.

Molte persone di fatto, reagiscono al Glutine moderno creando una piccola permeabilità intestinale a scapito di alcune proteine intercellulari TJ (es. CLDN1, CLDN4 diminuiscono e CLDN2 aumentano). Questo processo innesca poi una condizione infiammatoria. Anche se gli studi scientifici finora analizzati dimostrano come tutti noi possiamo essere intolleranti al Glutine moderno, in realtà, non è corretto eliminare dalla nostra dieta ogni alimento che lo contiene. Questo perché così ci priveremmo di un elemento importante. 

Il glutine biocompatibile dei grani antichi

Per assicurarvi di non incorrere in questo tipo di disturbi, e limitare i danni già causati all’organismo, il nostro consiglio è quello di prestare attenzione alla scelta dei prodotti e delle materie prime utilizzate. Non basta scegliere il biologico. Per poter beneficiare di alimenti veramente biocompatibili, la scelta deve ricadere sui prodotti a base di grani antichi certificati. 

In questo modo potrete assicurarvi almeno 3 benefici:

  1. Prodotti più salutari: innanzitutto perché non vengono coltivati con fertilizzanti chimici e poi perché una produzione ridotta assicura metodi di lavorazione artigianale o semi-artigianale. I grani antichi infatti non sopportano lo stress delle lavorazioni industriali ma necessitano di una cottura lenta e a bassa temperatura. Questo permette mantenere inalterati i valori nutrizionali e principi attivi del grano. 
  2. Maggiore digeribilità: i grani antichi hanno un indice glicemico più basso;
  3. Prevenzione delle intolleranze: come suggeriscono le ricerche i grani antichi non irritano l’intestino quanto i grani moderni.

 

Riferimenti scientifici:

1.Therap Adv Gastroenterol. 2013 Jan;6(1):53-68
2.The role of innate signaling in the homeostasis of tolerance and immunity in the intestine. Int J Med Microbiol 2010, 300:41-48
3.Prevalence of celiac disease and gluten sensitivity in the United States clinical antipsychotic trials of intervention effectiveness study population Schizophr Bull 2011, 37:94-100
4.Gluten sensitivity: from gut to brain. Lancet Neurol 2010, 9:318-330.
5. Characterization of IL-17A-producing cells in in celiac disease mucosa. J Immunol 2010, 184:2211-2218.

Vuoi raggiungere il tuo peso forma?

Scarica gratis le Linee Guida alla Corretta Alimentazione e scopri i menu giornalieri preparati dal nostro nutrizionista Derry Procaccini

Assaggio Farine Biologiche

Le Farine BIO+, come tutti gli alimenti proposti con il marchio Equilibrium Intelligent Food, sono frutto di un importante lavoro scientifico che seleziona le migliori materie prime per la loro purezza e per l’assenza di manipolazioni genetiche indotte artificialmente. L’accurato controllo sui possibili contaminanti, la tracciabilità della filiera e l’elevata quantità di sostanze nutritive assicurano la massima sicurezza per un’alimentazione sana e funzionale, senza rinunciare al piacere di un buon pasto.
Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su